Celleno, borgo “fantasma” che vuole tornare a vivere

Celleno, borgo “fantasma” che vuole tornare a vivere

Il racconto di una giornata trascorsa alla scoperta di Celleno, borgo fantasma della Tuscia. Chiacchierando con il signor Piero Taschini

 

Celleno, il borgo fantasma che appare come una piccola Civita di Bagnoregio (che difatti dista da Celleno appena 15 chilometri e come Celleno sorge su uno sperone tufaceo), uno dei tanti simboli identitari di un’Italia che resiste e che per molti “non esiste”. Si, perché la storia di questo borgo è un po’ come quella del paese fantasma del Lago di Vagli che ancora oggi affascina chi ne legge e chi lo visita. Ma andiamo per ordine.

Continua a leggere l’articolo su Green Planet News.

Potrebbero interessarti anche

 

Condividi su:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp