Taklamakan, il gigante arido dove il cielo è come un quadro di Van Gogh

Taklamakan, il gigante arido dove il cielo è come un quadro di Van Gogh

Taklamakan, in Asia Centrale, un gigante arido, il deserto che si trova lungo la Via della Seta, conosciuto con un apocalittico appellativo: mare della morte. Ma è anche il luogo dove il cielo di notte si trasforma in un incanto stellato come in un quadro di Van Gogh

 

Taklamakan, un deserto da scenario dell’Apocalisse. La vegetazione è quasi assente, non piove mai, pochi animali come il cammello della Battriana e l’asino selvatico asiatico, scomparsi dal resto della Cina. Il resto è il nulla.

Siamo sulla Via della Seta in una vasta area situata nella regione cinese autonoma dello Xinjiang. I mercanti, in passato, facevano tappa lungo le oasi che costeggiavano la zona. Una terra attraversata da viaggiatori che si dovevano muovere con profondo rispetto verso il deserto: “se entri, non ne esci più”, ecco il significato della parola Taklamakan nella lingua uiguri locale che potrebbe anche ammonire ad una tale bellezza da non volerne più andare via.

Continua a leggere su Green Planet News.

Potrebbero interessarti anche

 

Condividi su:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp